martedì 19 aprile 2011

il silenzio come le parole

Vi sono alcune circostanze in cui il silenzio è più eloquente di molte parole, altre in cui viene adottato come espediente di salvezza, e altre ancora in cui è temuto da chi lo deve subire.  Si può considerare quindi un mezzo alternativo all'esprimersi? Direi complementare, da usarsi come una pausa di sospensione tra le parole.
Amo il silenzio come la pagina bianca di un libro, il passaggio da un capitolo all'altro della storia della nostra vita.

2 commenti:

cmorelli ha detto...

Il suono del silenzio è la voce dei pensieri inespressi, delle emozioni celate, delle parole sospese... tra il battito del cuore e lo schiudersi delle labbra.

Daniela Vasarri ha detto...

Cristina Morelli è una poetessa, che ho avuto il piacere e la gioia di incontrare in una circostanza per noi felice, durante una premiazione delle nostre opere.
Ha un bellissimo sito www.lamanosulcuore.it che consiglio di visitare